SALVIAMO NINIVE - Credenti Senza Frontiere

Vai ai contenuti
 SALVIAMO NINIVE! - 1
 
Puntualmente c’è qualcuno che viene a suonarci le trombe della fine del mondo invocando profezie religiose, calendari Maya ed anche la scienza con il nucleare, l'inquinamento e grandi meteoriti in arrivo.
La statua di Daniele è una profezia sulla storia dei popoli mediterranei
Duemila anni fa, ai dodici che chiedevano: "Dicci, come e quando verrà la fine?" il Maestro rispose richiamandoli alla prudenza: "Che nessuno vi seduca, poiché prima deve accadere "questo e quello" con una lunga lista di eventi di cui una parte, appunto, deve ancora realizzarsi.

Le Sacre Scritture, infatti, base culturale della religione occidentale, danno delle dritte più di ogni altra fonte o libro, sulla fine dei tempi. Ad esempio dicono che, se la prima fine del mondo avvenne per l'acqua (diluvio) l'ultima avverrà per il fuoco. Ma la minaccia purtroppo non è soltanto nell'evento della fine ma anche in quella dei vari eventi che la precedono, i quali in parte si sono già annunciati, e che si manifesteranno nella natura, nello spazio e nello scenario socioculturale, politico ed economico.

Già anticamente, calamità locali preannunciate distrussero città intere quali Sodoma, Gomorra, Babilonia e...
Antiche mura di Ninive
...Ninive la cui distruzione fu però allontanata di un secolo e mezzo grazie alla predicazione di Giona che provocò un cambiamento positivo nei comportamenti dei Niniviti. Anche se non durò per sempre, Giona salvò Ninive! Salviamo anche noi questo paese o quella città, magari una Ninive di oggi a rischio di essere colpita da calamità?

Salviamo Ninive!
Giona, un antico profeta, predica alla folla
Oramai, dal fallimento del paradiso terrestre in poi, tutto può accadere poiché l'equilibrio globale è stato sconvolto! Da allora la società va avanti come può, puntellata con le religioni, le filosofie, con le politiche e adesso con la tecnologia finché non raggiungerà un punto dove tutti sapranno e ognuno capirà che il mondo costerà meno rifarlo nuovo che continuare a rappezzarlo! Pensiero che si avvicina a quello del Creatore che ha promesso "nuovi cieli e nuova terra".

Intanto, ogni singolo sconvolgimento è parte di una tragedia globale che oramai è destinata a concludersi con un crescendo sino alla fine del mondo presente, cosa che non ci deve scoraggiare poiché tutto quello che andrà perso permetterà di accedere a un bene maggiore perché un nuovo paradiso, questa volta senza il serpente e l'albero fatidico, possa essere instaurato! E non sarà soltanto, come di solito, per i nostri discendenti ma questa volta sarà per noi stessi e per quelli che hanno già vissuto su questo pianeta rintronato da quando esiste e quelli che vi nasceranno ancora. Per ora, capire il senso della vita ci farà capire anche il senso di ogni singola vicenda, nell'evoluzione verso una perfezione e un equilibrio che il Creatore saprà, insieme a noi umani, portare a compimento

A differenza di altre fonti che elargiscono profezie e previsioni ma in modo gratuito, ciò che vale anche per gli oroscopi, le Scritture invece, se preannunciano calamità, spiegano che a scatenarle sono i comportamenti umani con il dilagare di violenza, ingiustizia sociale e sesso libero, quando l'ultima goccia ha fatto traboccare il vaso.
... Salviamo Ninive!  E salviamo la nuova Sodoma da una inevitabile catastrofe!
Una partita a scacchi davvero strana
Ma se vengono preannunciati buoni eventi, è perché la gente si è comportata bene.

Questo modo di preannunciare profeticamente le calamità attribuendo chiaramente le cause a comportamenti aberranti di una data popolazione è di grande utilità perché avverte e lascia alle persone il tempo e la possibilità di ravvedersi e persino di evitare la catastrofe. Tuttavia ci sono eventi preannunciati e irreversibili che non possono essere fermati.

Gli ammutinati
Senza dimenticare che, a complicare la situazione, come già indicato altrove, l'andazzo del mondo è influenzato delle forze oscure del male che prevalgono al punto che "tutta la natura geme e travaglia" come un vascello tenuto in ostaggio dagli ammutinati.
Per trarre insegnamento dalla storia e dagli accadimenti è necessaria la capacità di interpretare gli eventi che ci perviene verosimilmente da una approfondita conoscenza. Nelle grandi linee abbiamo di solito da una parte i cosiddetti “giusti” che non di rado sono rappresentati dalle vittime, e dall’altra parte gli “ingiusti” che sono rappresentate dai predatori.
 
...Salviamo Ninive!
Siccità, che desolazione!
Può accadere che, al dilagare di un comportamento aberrante arrivino sullo scenario, come nelle storie bibliche, popoli nemici distruttori, come lo fu per Babilonia, mentre su un altro scenario, si può manifestare un cataclisma naturale come accadde per la distruzione di Sodoma una sorta di anticipazione, in scala ridotta, del giudizio universale! cosa che può riuscire solo a un Dioil giorno che decide: ORA BASTA!
Torna ai contenuti